Meditation - Chakras - Human body - Sensuality **********

La meditazione può essere definita in modo generale come una tecnica o un processo nel quale si dirige e si mantiene tutta la propria attenzione su un determinato oggetto: l’oggetto della meditazione stessa. Nell’ambito della ricerca interiore, la meditazione è una tecnica per approfondire la conoscenza di sé; potremo anche definirla come una pratica per l’auto conoscenza. Attraverso la meditazione, mediante un percorso di espansione della propria coscienza, si può arrivare a scoprire la propria natura interiore. La meditazione, quindi, è un’esperienza; è arrivare a percepire le qualità della propria dimensione interiore ma anche il riuscire a stare nello spazio e nel tempo presente: “qui ed ora”.

Ogni azione si basa fondamentalmente su una motivazione, un obiettivo, una meta. Per raggiungere una meta si deve avere uno strumento, un mezzo, un approccio verso la meta stessa. Le mete del ricercatore sono scoprire e conoscere se stesso, capire e comprendere l’altro e la vita. Gli strumenti per arrivare a queste mete sono le tecniche di meditazione.

Comprendere e sperimentare la propria reale natura, la natura degli altri esseri viventi, la natura ed il senso della vita non è un percorso intellettuale ma bensì esperienziale. La conoscenza e la comprensione in ambito interiore non sono il frutto di uno studio ma piuttosto l’effetto di una reale esperienza conquistata attraverso delle pratiche con le quali si introverte l’attenzione: le tecniche di meditazione. Con l’aiuto di questi strumenti si riesce a sperimentare realmente e direttamente una condizione inedita, uno stato: lo Yoga. Questo stato, lo stato di Unione o stato di Coscienza Indifferenziato, in sanscrito viene chiamato Samadhi.

La Sadhana è la pratica, lo strumento, il mezzo per arrivare alla meta. La traduzione della parola sadhana è sforzo (impegno). La meditazione fa parte della sadhana, è un’azione concreta; il ricercatore mediante un’azione interiore si dirige verso l’oggetto della sua ricerca.

 

Benefici fisici della meditazione

  • Rilassamento profondo, più che durante il sonno.
  • Incremento dell’energia.
  • Riduzione della pressione arteriosa, dei battiti cardiaci e dei cicli respiratori.
  • Azione di prevenzione e cura dello stress.
  • Azione di riduzione dell’età biologica (aumento della longevità).
  • Incremento dell’efficienza nell’azione.

 

Benefici mentali della meditazione

  • Sviluppo dell’intuizione.
  • Riduzione della depressione, dell’ostilità e dell’irritabilità.
  • Riduzione dell’ansia e dello stress.
  • Incremento dell’attenzione e della socievolezza.
  • Incremento della gioia di vivere e della fiducia in sé stessi.
  • Incremento dello stato di allerta.
  • Pensieri più chiari e lucidi.

****